Primo turno play-off indigesto: Etruschi ko

Frangerini

 

Il cammino degli Etruschi Livorno nei play-off del Campionato Italiano di Terza Divisione di American Football si è concluso tristemente al primo turno ad eliminazione diretta con la sconfitta interna contro i White Tigers Massa.

Giornata no per i padroni di casa, che si sono ritrovati in svantaggio di 14 punti nel primo quarto, perdendo subito dopo per infortunio il quarterback Alessandro Campora. Le tante assenze nel roster degli amaranto (attivi solo una ventina di atleti) hanno costretto molti giocatori ad impegnarsi sia in attacco che in difesa ed alla fine i ragazzi di Antonio Mertoli non ce l’hanno fatta a tenere il ritmo della formazione ospite, parsa da subito più aggressiva ed in salute rispetto ai labronici padroni di casa, che alla fine sono stati eliminati al Wild Card Round per 12-23.

wc_05

Una volta smaltita questa delusione gli Etruschi Livorno animeranno la loro estate con un po’ di flag football in famiglia, prendendosi un periodo di riposo soltanto a luglio inoltrato. A settembre invece sarà il momento di conoscere meglio il settore giovanile ma prima di allora potrete tornare sul nostro sito per leggere tutti gli approfondimenti e le interviste di fine stagione.

Il resoconto del match:

Primo possesso del match che viene affidato agli Etruschi Livorno dopo il kick-off effettuato da Camorani. wc_03La formazione di casa però non parte con il piede giusto ed esce subito di scena con un three and out che dà modo agli avversari di passare in vantaggio con la ricezione di Signorino su touchdown pass di Petrucci. 0-7 con la conversione da un punto di Camorani. I labronici non trovano la pronta reazione alla situazione di svantaggio e dopo un secondo three and out i White Tigers passano ancora con una corsa Panzera, che corona nel miglior modo possibile un big play di Signorino. 0-14 al termine del quarto iniziale di gioco, con la difesa etrusca che non concede altri punti su field goal dopo un fumble di Jacopo Tamberi su kick-off return. In avvio di seconda frazione, quando l’attacco di casa inizia a macinare yards, arriva la più brutta notizia della giornata: Alessandro Campora si procura una grave distorsione alla caviglia e deve abbandonare la contesa con Jacopo Tamberi chiamato a sostituirlo in cabina di regia. “Raggio” non se la cava male ed offre subito un touchdown pass a Jacopo Bardini, che accorcia le distanze nonostante il tentativo di extra point fallito da Lonigro. 6-14. La reazione dei massesi è però immediata ed il quarterback ospite penetra in end zone con una corsa personale che riporta a due le segnature di vantaggio. 6-21. Chiusura di frazione molto movimentata: Jacopo Tamberi ed Elia Cardaci recuperano due possessi ma alla fine arriva un solo touchdown (Jacopo Bardini) per la formazione di casa, che va al riposo lungo sotto di nove punti (12-21). La seconda frazione vede una reazione di orgoglio della difesa labronica, che concede poco o niente all’attacco ospite e recupera un altro pallone con il solito Elia Cardaci. L’attacco di casa però è stremato dal caldo e dalla necessità per alcuni giocatori di scendere in campo anche in difesa e quindi la possibilità di una rimonta sfuma anche per merito di Simone Anzà, che intercetta due lanci di Jacopo Tamberi. Il match si conclude definitivamente con la safety messa a segno da Basteri a pochi minuti dal termine. 12-23.

wc_04

Queste la parole usate dall’Head Coach Antonio Mertoli per analizzare il match e la stagione:

Partita terminata nel peggiore dei modi per gli Etruschi, che si ritrovano ancora una volta fuori dai play-off al loro primo impegno ad eliminazione diretta:

“Purtroppo non riusciamo a toglierci questo fardello. Onore ai White Tigers Massa. Come ho detto ai ragazzi non abbiamo fatto una partita eccellente e priva di errore come con i Veterans Grosseto. Ci abbiamo messo il cuore, ma in qualche situazione abbiamo perso colpi e l’abbiamo pagato molto caro“.

L’infortunio di Campora ha sicuramente condizionato una squadra dal roster ridotto che si trovava già ad inseguire nel punteggio:

Alessandro è un leader e la sua uscita ci ha condizionati sia nel gioco che emotivamente. All’ospedale hanno escluso la possibilità di lesioni ossee e spero vivamente che possa tornare con noi il prima possibile. Mercoledì inizierà la stagione 2018 e lui ne farà parte. Dispiace solo non averlo potuto vedere in campo per tutto il match”.

Ti chiedo un bilancio sul 2017 e su come ti immagini il prossimo anno:

“Partivamo in salita dopo aver rivoluzionato il coaching staff e la nostra metodologia di gioco. Jacopo Bardini e Gabriele Gabbani hanno dato un’identità nuova alla squadra per sfruttare tutto il potenziale a disposizione, mi complimento con loro come con tutte le altre persone che ci aiutano. Come spesso accade io mi prendo i meriti per i successi di questa squadra ma non sarei assolutamente nessuno senza tutto il resto dello staff labronico. Sono abbastanza soddisfatto per com’è andata la stagione, nonostante questa eliminazione arrivata con un turno d’anticipo rispetto a quella contro Terni del 2016. Sappiamo di dover lavorare tanto sui nostri fondamentali ed allungare il roster ma le potenzialità per fare bene ci sono. Sono sereno anche se urge una riflessione che ci porti a lavorare meglio sui nostri punti deboli”.

 

Matteo Angiolini – Addetto Stampa Etruschi F.A. Livorno

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on RedditPin on PinterestDigg this

Potrebbero interessarti anche..

 

Tags: , , , , , , ,